PEC (Posta Elettronica Certificata) – Convenzione Aruba – CNI

La convenzione, stipulata tra ArubaPEC SpA e permette a tutti gli iscritti agli Ordini territoriali, di utilizzare gratuitamente una casella di Posta Elettronica Certificata (PEC).

Il servizio PEC offerto ha le seguenti caratteristiche:

  • Indirizzo nome.cognome.alias@ingpec.eu

  • Casella PEC da 1GB con traffico illimitato

  • Accesso via web, attraverso canale sicuro https://webmail.ingpec.eu/(link is external)

  • Accesso dai più comuni client di posta (Outlook, Outlook Express, Thunderbird, Eudora)

  • Dimensione max messaggio (Compresi allegati) 50MB

  • Possibile ricezione mail non certificate (opzione configurabile da cliente tramite pannello Gestione Mail)

  • Assistenza gratuita h24

  • Filtri e regole per messaggi in arrivo

  • Invio contestuale del messaggio fino a 500 destinatari

  • Garantita la conformità alla normativa vigente (DPR 11 febbraio 2005 n.68, DM 2 novembre 2005) e quindi validità legale dei messaggi inviati/ricevuti

  • servizi aggiuntivi:

    • Antivirus

    • Antispam, come richiesto da normativa

    • Invio su una casella email tradizionale di un report giornaliero contenente la notifica degli eventuali messaggi non letti ricevuti nella casella PEC

Modalità per usufruire della convenzione:

  • Inoltrare la richiesta di attivazione di un account PEC alla segreteria dell’Ordine allegando un proprio documento di identità in corso di validità via email a info@ordineingegnerilecce.it

  • Dopo aver attivato la casella, la Segreteria dell’Ordine invierà una mail all’iscritto contenente tutte le istruzioni per poter utilizzare la casella PEC.

  • Per problemi o informazioni: ArubaPec S.p.A. (tel. 0575.0500 o assistenza@ingpec.eu); tutorial per la configurazione dei diversi client di posta elettronica: CLICCA QUI

Note normative:

Il DL n. 185/2008 (Legge n.2/2009) stabilisce che dal 29.11.2009, tutti i professionisti hanno l’obbligo di avere un proprio indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) e di comunicarlo ai rispettivi albi o collegi. Una recente legge, n. 120 dell’11 settembre 2020 obbliga gli ordini professionali a richiedere ai propri iscritti, che non l’abbiano già fatto, di comunicare il proprio “domicilio digitale” (ovvero un indirizzo di Posta Elettronica Certificata o altro recapito certificato qualificato previsto per legge) e di sanzionarli con la sospensione dall’Albo professionale a tempo indeterminato, ove non riscontrino positivamente a tale comunicazione

Gli iscritti possono avvalersi anche di PEC acquistate privatamente con altro gestore accreditato del servizio PEC. In tal caso, l’iscritto deve comunicare la sua PEC inviando un’email all’Ordine a info@ordineingegnerilecce.it in modo che l’Ordine possa aggiornare i propri sistemi e inserirla nel registro INI-PEC (‘Indice Nazionale degli Indirizzi PEC di professionisti e imprese).

Torna su